“LA SERIE RISHIKESH”

Percorso di Yoga in quattro incontri condotto daPaolo Proietti
paoloproietti.rnk@libero.it
www.daoyin.altervista.org
17 febbraio – 19 maggio 2013
“CENTRO CULTURALE LAGO SERENO”
Via G.B. Bongioanni 46, 12100 Cuneo.
PROGETTO RISHIKESH
La “Serie Rishikesh” o “Serie Shivananda, a parte il “Saluto al Sole”, è l’unica
sequenza tradizionale praticata nelle scuole di Hatha Yoga.
Insegnandola sono rimasto colpito dagli effetti sperimentati dagli allievi e mi sono
fatto l’idea che le posizioni e le dinamiche psichiche che le accompagnano, abbiano
una qualche influenza sul tronco encefalico. Pare che tutti, dal danzatore alla signora
con la periartrite, entrino in quello stato di rilassamento attivo che nello Yoga si
chiama Sukha e nel Qi Gong Shoong
Dopo la pratica parlano di corpo leggero, pelle percorsa da una corrente sottile , come
di bollicine di Champagne, una “stabilità tranquilla”.
Molti parlano anche di una trasformazione dell’approccio con la quotidianità.
COMPRENDERE GLI ASANA
La sequenza, sembra seguire una logica che non è, tra virgolette” fisica”: si inizia con
la verticale sulla testa e fino alla nona posizione (Ardha Matsyendrāsana) si lavora
esclusivamente sulle catene muscolari anteriore e posteriore.
Per comprenderla è indispensabile:
1) avere il tempo di “entrare” in ogni asana e coglierne gli effetti.
2)cominciare a considerare le posizioni in termini simbolici e psichici.
CAMBIO DI PROSPETTIVA
Verificare gli effetti della pratica, di volta in volta, fa realizzare alla mente che
quando si parla di Yoga come “Danza degli Dei”, “Danza della Creazione”, metodo
per integrare “Corpo,Parola e Mente” non sono solo chiacchiere. Ogni Asana è un
mondo a parte. Bisogna entrarci in punta di piedi, ognuno con l’attrezzatura di cui
dispone. Lo scopo non è mettersi in equilibrio sulla testa (ad esempio), ma il
considerare la possibilità di vedere il mondo da un altro punto di vista, né migliore né
peggiore. Solo diverso.
CATENE MUSCOLARI E UNITA’ FUNZIONALI
Facendo ricerche sulla Serie Rishikesh ho trovato molte indicazioni tecniche (“metti
il peso qui…”, “allunga di qua…”), pochissimi riferimenti alle sue valenze simboliche
e nessun testo o articolo che la esamini dal punto di vista delle catene muscolari e
delle unità funzionali (Mente=testa-collo, Corpo=tronco, Azione=braccia-gambemandibola)
che sono invece alla base del mio lavoro.
Penso che il mio approccio, dovuto anche alle esperienze come danzatore e Maestro
d’Armi, rappresenti un’opportunità non solo per i praticanti di Hatha Yoga, o per chi
vuole aumentare la sensazione di benessere fisico, ma anche per tutti coloro che
utilizzano il corpo come strumento di espressione (danzatori, attori, praticanti di arti
marziali)
MODALITA’ DI LAVORO
Ho articolato il Progetto Rishikesh in quattro incontri della durata minima di sei ore.
In ogni incontro proporrò:
1)Una serie di esercizi per la percezione delle catene muscolari, dell’asse dei
diaframmi e delle tre unità funzionali (testa-collo/braccia-gambemandibola/
tronco) usando la respirazione come strumento di indagine.
2)Una serie di esercizi preparatori agli asana.
3)Un gruppo di asana delle serie Rishikesh.
4)Un rilassamento guidato.
5)Una fase finale di confronto ed analisi degli effetti della pratica.
COSTI
Il costo dell’intero percorso (quattro stage, ciascuno della durata di
sei ore) è di 180,00 euro a cui aggiungere 20 euro per la tessera
ARCI, valida per un anno solare.
Il costo di ogni incontro è di 50 euro + 20 euro per la tessera
ARCI
1° Incontro
IL SEGRETO DEI NAGA
17 febbraio 2013,
dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00
Esercizi di scioglimento articolare.
Percezione della circolazione delle energie.
Pratica delle posizioni centrali della sequenza:
Paścimottānāsana (POSIZIONE DELLA SCHIENA DISTESA
IN AVANTI)
Bhujaṅgāsana (IL COBRA)
Śalabhāsana (LA LOCUSTA)
Dhanurāsana ( L’ARCO)
Rilassamento finale.
2° Incontro
L’UOMO UNIVERSALE
24 marzo 2013,
dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00
Esercizi di scioglimento articolare
Pratica delle posizioni finali delle sequenza:
Ardha Matsyendrāsana (POSIZIONE DEL RISHI
MATSYENDRANATH)
kākāsana (IL CORVO).
Trikoṇāsana (IL TRIANGOLO) e varianti.
Ṡāvāsana (IL CADAVERE)
3° Incontro
L’OCEANO DELL’INIZIO
21 aprile 2013,
dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00
Esercizi preparatori alle posizioni invertite.
Pratica delle posizioni iniziali della sequenza:
Ṡīrṣāsana (VERTICALE SULLA TESTA) e varianti
Sarvāṅgāsana (CANDELA)
Halāsana (L’ARATRO)
Matsyāsana (IL PESCE) e varianti
Rilassamento finale.
4° Incontro
IL NATO DUE VOLTE
19 maggio 2013,
dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00
Pratica delle dodici posizioni della serie Rishikesh
Percezione della circolazione delle energie sottili nell’intera
sequenza.
Meditazione sui significati simbolici degli āsana
info: paoloproietti.rnk@libero.it
www.daoyin.altervista.org.
Facebook: “Daoyin di Paolo Proietti”
Blog: “Yoga e altre stranezze”
cell. 3398130282



Lascia un Commento


tre + 9 =


Parte del materiale e' stato scaricato da internet.
Qualora una o piu' parti ledessero i diritti dei rispettivi proprietari
saremo pronti, dietro segnalazione, a toglierle immediatamente.