Ohashiatsu

COS’ È LO SHIATSU?
In giapponese la parola « shi » significa dito e« atsu » significa presone. Lo « Shiatsu », detto anche Agopressione, è un tipo di massaggio orientale, nel quale le dita vengono premute su particolari zone del corpo per alleviare dolori, sofferenze, tensione, fatica, e malattie. Queste zone sono anche chiamate « tsubo » e sono i punti specifici della superficie corporea e del sistema muscolare in cui i nervi fanno male, o danno fastidio, quando il flusso di energia attraverso il corpo viene bloccato. Con lo « Shiatsu » manipoliamo lo « tsubo », che talvolta, all’inizio della terapia, può far male al paziente, ma che alla fine permette nuovamente la circolazione dell’energia, alleviando il dolore. Lo « tsubo » sofferente, però, non corrisponde al punto in cui ha origine il disturbo:infatti può essere lontano dal luogo dove il paziente sente male. Ad esempio, per alleviare un mal di capo si possono premere e stimolare gambe e braccia. Per alleviare il dolore delle emorroidi si stimola la sommità del capo. I 361 « tsubo », denominati anche punti dell’Agopuntura e punti di pressione, si trovano lungo le « linee meridiane », i quattordici canali attraverso cui scorre l’energia del corpo. Questi canali sono invisibili, a, secondo la filosofia orientale, esistono così come esistono i nervi. Infatti, il paziente « Shiatsu » mentre viene manipolato è spesso conscio di un impulso di energia attraverso queste linee. Gli stessi meridiani passano attraverso molte parti del corpo e collegano gli organi vitali, il che spiega l’efficacia di un « trattamento a lunga distanza », o della pressione di un « tsubo » lontano dal luogo ammalato. Nella pratica comune si usano nello Shiatsu solo novantadue tsubo. Quando si effettua l’agopuntura gli aghi vengono inseriti negli stessi punti. Come l’agopuntura, lo Shiatsu, se eseguito con abilità, può alleviare oltre patologie croniche ed eliminare dolori e sofferenze. Fra coloro le riconoscono allo Shiatsu molti sono i ballerini, soggetti spesso a farsi male ai muscoli ed ai tendini. Se un ballerino si fa male e non può partecipare alle rappresentazioni, non solo perde denaro, ma perde anche molto della sua professionalità. A Ivan Nagy, il grande ballerino dell’American Ballet Theatre, che si era infortunato, il medico disse di rinunciare alla rappresentazione. Egli venne da me ed io gli praticai lo Shiatsu per un’ora. La mattina seguente egli danzava di nuovo. I colleghi non potevano credere ai loro occhi. Una donna, insegnante di Yoga, soffriva da due settimane di una forma acuta di stitichezza. I crampi che la assalivano erano terribili. Un solo trattamento di Shiatsu riuscì a liberarla dal disturbo. Se qualche mio amico si prende un raffreddore, lo sottopongo allo Shiatsu. Generalmente i raffreddori producono una grande tensione nella schiena. Lo Shiatsu può alleviare i sintomi e dare maggiore sollievo al paziente.In teoria il compito dello Shiatsu non consiste nel curare malattie ma nel mantenere la salute la vItalità e a resistenza del corpo, nel rafforzare gli organi interni e prima di tutto nell’impedire che l’energia rimanga bloccata nello tsubo. Anche da principianti riscontrerete che lo Shiatsu è molto efficace nell’alleviare i sintomi esterni di molti disturbi, come pure semplici dolori muscolari prodotti da tensione e fatica. Anche se un professionista combinerà spesso 10 Shiatsu con altre forme di medicina orientale per curare a fondo la malattia, da principianti non dovrete mai cercare di curare le malattie solo con lo Shiatsu. Rivolgetevi sempre al medico, se sospettate che una persona sia seriamente ammalata. In genere, riscontrerete che lo Shiatsu è più utile nell’accrescere il livello di energia vitale del vostro paziente per renderlo più robusto, sano, in grado di offrire maggiore resistenza alle malattie. Potete anche praticare lo Shiatsu su voi stessi e fare una serie di esercizi per rendere più robusto il vostro corpo, esercizi che ho sviluppato durante il mio addestramento. Non paragonate mai la vostra condizione di dilettante con quella di un esperto professionista in medicina orientale.

IL CORPO DAL PUNTO DI VISTA ORIENTALE
Nelle civiltà antiche non esisteva alcuna scienza dalla quale si potessero ricavare risposte a domande circa la natura e l’universo. Tutto quel che si sapeva, era l’esistenza della terra e qualcosa attorno ad essa. In Oriente nacque una cosmologia, che considera tutti i fenomeni naturali divisi, innanzi tutto, nelle categorie fisiche di pianta, calore, terra, minerale o liquido, e, secondariamente, nei cinque elementi naturali: legno, metallo, acqua, fuoco,terra. Tutti i fenomeni sono anche considerati divisi in due altre categorie; o forze energetiche: lo « Yin », o la negativa, e lo yang », forza positiva, Le donne sono considerate Yin, passive, e gli uomini Yang, attivi. L’equilibrio di queste due forze ed il modo in cui le stesse mutano, da una all’altra, sono ritenuti necessari per tutte le funzioni egli stati dell’universo.In Oriente, il corpo umano è considerato un microcosmo dell’universo,e quindi governato dai cinque elementi e dalle forze Yin e Yang  ognuno dei quali rappresenta anche uno dei cinque elementi e lavora insieme ad un organo complementare. (Ad esempio, il piccolo intestino è complementare del cuore; il fegato completa la cistifellea). Se il cuore, organo di fuoco, viene ferito, il fegato, organo di legno, si ammala anch’esso, in quanto il fuoco può distruggere il legno. Anche la cura della malattia deve essere complementare all’organo o alla parte dolorante. Il sistema energetico che collega gli organi è il sistema delle linee meridiane, che è una combinazione dei canali orizzontali e verticali dell’energia. Lo Shiatsu aumenta il flusso di energia attraverso questo sistema.

ORIGINI DELLO SHIATSU
Non è difficile immaginare in che modo è nata l’arte dello Shiatsu, solamente considerandola vostra personale esperienza di dolori o disturbi.La reazione naturale al dolore consiste nel poSare la mano sulla parte dolorante, o nel premerla con le dita. Se avete mal di capo, vi premete la radice del naso. Se avete male allo stomaco lo premete e frizionate.Una madre istintivamente friziona ed accarezza il bimbo quando questi inizia a piangere. Gli animali leniscono il dolore mediante stimolazione con la lingua. Lo Shiatsu non è altro che un metodo razionalizzato, più complesso e pratico di queste manoVre terapeutiche istintive. Nell’antichità, si credeva che i sovrani, i santi ed il clero possedessero poteri concessi da Dio, che non potevano appartenere ai comuni mortali. Sia in Occidente che in Oriente, questo potere, che di solito si esplicava attraverso il tatto, veniva usato per guarire. Si pensava che anche i guaritori professionisti possedessero questo divino potere taumaturgico. Essi lavoravano spesso con erbe e piante e praticavano la manipolazione, l’imposizione delle mani, l’ invocazione degli spiriti, ed il canto rituale. In tutta la Bibbia e la letteratura orientale si fa riferimento a questi tipi di terapia. Oggi, purtroppo, molti medici hanno perso la conoscenza di un nesso fra se stessi ed una potenza più grande. Anni di  addestramento tecnico altamente specializzato e la fede nelle medicine, nella chirurgia e nella macchina della medicina hanno contribuito a far dimenticare questa realtà. La medicina occidentale viene praticata in oriente, ma non per questo Sono state abbandonate le forme tradizionali di medicina orientale, conosciuta come « kampo ». II « kampo » combina le terapie dell’Agopuntura, Shiatsu, « Moxa » (trattamento a caldo degli tsubo) ed Anma (massaggio) con una grande varietà di medicine a base di erbe, cortecce, radici, ed è molto usato ancora ai giorni nostri. Forse il motivo per cui 10 Shiatsu e le altre terapie orientali stanno guadagnando terreno negli Stati Uniti sta nel fatto che gli occidentali desiderano ardentemente un metodo di cura in grado di riempire i vuoti creati dai metodi molto impersonali ed altamente tecnici della medicina moderna. II successo del metodo di pressione Shiatsu dipende non solo dall’abilità che il medico ha nell’usare le proprie mani, ma nel flusso psichico che 10 mette in sintonia con il paziente. Ecco perchè definisco lo Shiatsu « comunicazione tattile ». Attraverso 10 Shiatsu si impara a capire il paziente non solo in maniera fisica. In Oriente si racconta la storia di una nuora che si recò da un erborista cinese per trovare un veleno che uccidesse la propria suocera, la quale era stata molto crudele con lei. II medico le diede del thè e le disse di praticare lo Shiatsu, e di somministrare il thè alla suocera per circa tre mesi. Disse anche che il veleno sarebbe stato più efficace con la manipolazione e che così la morte sarebbe stata attribuita a cause naturali. La nuora seguì attentamente le istruzioni. Dopo due mesi e mezzo, però, cominciò a pentirsi del suo desiderio di uccidere la suocera, che aveva imparato a conoscere ed a comprendere praticandole lo Shiatsu; allo stesso tempo, la suocera incominciò a volerle bene grazie allo Shiatsu.Alla fine, la giovane si rivolse nuovamente al vecchio saggio medico chiedendo un antidoto al veleno. A questo punto egli le disse che il thè non era affatto veleno, bensì un infuso di fiori.

MEDICINA ORIENTALE E OCCIDENTALE
Nella medicina occidentale viene curata la zona in cui il paziente soffre. Ad esempio, se soffrite di terribili emicranie, il medico vi prescriverà qualcosa esclusivamente per questa zona, come aspirina o sedativi, solo per eliminare il dolore. Se avete problemi con la vista, vi recate da un medico specializzato nelle malattie degli occhi, che vi prescriverà degli occhiali o una ricetta, e talvolta vi sottoporrà persino ad un’operazione chirurgica, al fine di eliminare la zona che causa dolore od infezione. Prendete antispastici per lo stomaco, lassativi per la stitichezza, sonniferi per l’insonnia. La medicina occidentale divide l’anatomia dell’uomo in categorie e considera ogni parte ammalata come se fosse separata dal tutto. In Oriente riteniamo invece di essere costruiti in un pezzo solo, e che risulta impossibile isolare una parte, senza considerare quale sarà l’effetto su tutto il resto. Noi non ci concentriamo sulla malattia, ma sul corpo intero. Noi non diamo nessuna etichetta alle malattie, in quanto tutte le malattie provengono dalla stessa fonte una mancanza di equilibrio nel flusso di energia attraverso tutto il corpo. In Oriente, se avete un raffreddore, il medico vi prescriverà lo Shiatsu per aumentare la vostra capacità di resistenza per combattere il raffreddore stesso. Agli occhi degli occidentali questo metodo può sembrare poco scientifico, una forma di magia o di mistero, invece è un metodo molto pratico e molto specifico. Noi riteniamo che se si mantiene un salutare equilibrio dell’energia nel corpo, questo sarà in grado di combattere quasi tutte le affezioni. Se sviluppiamo capacità di auto-guarigione, attraverso adeguata alimentazione, respirazione, ginnastica, possiamo impedire che si sviluppino malattie. Se, d’altra parte, vi manca questo potere di auto-guarigione, nessuna medicina O trattamento chirurgico potrà guarirvi. Lo Shiatsu e le altre forme di medicina orientale contribuiscono a ristabilire l’equilibrio energetico già spezzato, ma è lo stesso corpo che, praticamente, cura la malattia. Così, quando il Dr. Wada effettuò un’operazione di trapianto cardiaco, venne accusato da un gruppo di medici giapponesi praticanti la medicina orientale, in quanto, per la loro preparazione nelle sottili tecniche dell’ Agopuntura, Moxa e Shiatsu, ritenevano quest’azione un terribile insulto al corpo umano. Consideravano il Dr. Wada un rappresentante dei più negativi aspetti della medicina occidentale, che tratta il corpo dell’uomo come una automobile con parti intercambiabili. Anche se la medicina orientale ha accettato molto di quella occidentale, questo genere di operazioni chirurgiche resta pur sempre un oltraggio del tutto contrario alla filosofia orientale tradizionale. Noi curiamo un’area isolata del corpo esclusivamente in caso di ferite esterne su quest’area. Ad esempio, se cadete evi stirate un muscolo al fondo della schiena, ed il giorno successivo quella parte è dolorante, questo mal di schiena ha origine meccanica, non connessa con l’intero flusso di energia nel corpo. Altro. esempio dell’inevitabile conflitto fra la medicina orientale ed occidentale, si ebbe quando il Gen. Mc Arthur proibì, nel Giappone occupato dopo la II Guerra mondiale, la medicina tradizionale, quale Agopuntura, Moxa, Shiatsu. Queste tecniche, che Mc Arthur riteneva non scientifiche, e quindi inutili, venivano praticate da ciechi, che hanno le dita molto sensibili e posseggono la caratteristica di vedere oltre la vista. Di conseguenza, tutti i terapisti ciechi persero il loro lavoro: alcuni si suicidarono. L’ Associazione Giapponese Ciechi inviò un messaggio di emergenza ad Helen Keller chiedendo la sua intercessione. Lei scrisse al Presidente Harry Truman, che a sua volta fece pressione sul Generale MacArthur, affinchè questi cambiasse la legge. Gli esperti di Shiatsu ed Agopuntura ciechi del Giappone onorano ancora la memoria di Helen KeIler .A Tokyo è stata istituita una scuola di Shiatsu ed Agopuntura, soprattutto per i ciechi, denominata « The Helen KeIler Institute ». In lingua giapponese il mio nome, « Ohashi », significa « grande ponte ». Anche in questo mondo moderno, ben informato, abbiamo ancora bisogno di ponti fra l’oriente e l’occidente per poter imparare uno dal l’altro. Ecco perchè insegno Shiatsu in America.

da “SHIATSU”
Come praticare l’antica arte giapponese dell’”Agopuntura senza aghi”
W.Ohashi ed. Il Castello

 



Lascia un Commento


× quattro = 20


Parte del materiale e' stato scaricato da internet.
Qualora una o piu' parti ledessero i diritti dei rispettivi proprietari
saremo pronti, dietro segnalazione, a toglierle immediatamente.