Paesaggi di cultura giapponese. Uno sguardo tra Oriente e Occidente con mostre e appuntamenti culturali – Siena

Nel complesso museale del Santa Maria della Scala, dal 13 aprile al 10 luglio, una serie di appuntamenti L’inaugurazione della mostra fotografica Giappone11/3/2011ore14.46
 日本 2011年3月11日午後2時46分, in programma per venerdì 13 aprile  alle 15:30 nel Complesso Museale Santa Maria della Scala, apre le attività di ‘Paesaggi di Cultura Giapponese’, un evento che porterà a Siena uno spaccato di cultura giapponese, unendo aspetti tradizionali a linguaggi e temi del contemporaneo, fondendo lo sguardo orientale al contesto e l’ottica proprie dell’occidente
 
La mostra, che rimarrà aperta fino al 10 luglio, racconterà, attraverso 54 fotografie concesse dal quotidiano giapponese Iwate Nippo, il mare e la sua forza devastante, accanto ai sogni delle sculture ‘I dodici mesi dell’anno’ di Hanako Kumazawa e alla raccolta di immagini dei Fratelli Beato, dalla collezione Dominique Papi Cipriani. A completare l’allestimento una performance dal vivo dell’artista giapponese Khoei Ota, che dipingerà dal vivo con china su carta.
 
Il progetto, nato dalla collaborazione tra l’Assessorato alla Cultura del Comune di Siena e l’Associazione Neverland l’isola che non c’è, ha visto il coinvolgimento di diversi attori pubblici e privati in un tavolo di lavoro condiviso che ha portato alla definizione di un calendario articolato e trasversale per tematiche trattate e pubblici di riferimento.
 
All’interno dell’esposizione, a cura del Museo d’arte per Bambini, saranno esposti per la prima volta i lavori dei realizzati in occasione del laboratorio ‘modelliamo i nostri sogni’, in cui l’artista Hanako Kumazawa, ha invitato i piccoli a dare forma ai loro pensieri.
 
Sempre in questa sezione è previsto il laboratorio didattico dal titolo ‘1000 origami per Iwate’ ispirato alla storia di Sasaki Sadako, come segno simbolico di solidarietà per le popolazioni vittime dello tsunami e per la speranza di un mondo più attento all’ambiente in cui viviamo.
 
Il 24 aprile alle ore 21, negli del Complesso Museale Santa Maria della Scala, si terrà il concerto di una delle pianiste più importanti della scena Jazz contemporanea, Chihiko Yamanaka accompagnata da Mauro Gargano e Mikey Salgarello, un progetto con la direzione artistica di Michela D’Alessandro.
 
Nel mese di maggio: il 18 e il 25 alle  ore 15,30,  sempre negli spazi Santa Maria della Scala due tavole rotonde tematiche dedicate a una riflessione sull’impatto ambientale del nucleare, sulle possibili energie alternative e sulle politiche ambientali. Relatori: Gabriele berni, Vittorio Cogliati Dezza, Gianni Silvestrini, Fabrizio Vigni, Alessandro Farruggia, David Alexander, Flavio Parisi, Luciano Rossetti, Fabio Massimo Rossi, Yukari Saito, Gianni Silei e Stefano Ventura.
 
Mentre il 2 giugno alle ore 11, nel Museo d’arte per bambini si inaugura l’esposizione dell’artista giapponese Wanli, con delle tavole che raccontano un’antica fiaba giapponese sul rapporto tra uomo e natura.
 
L’evento è stata l’occasione per lavorare in sinergia con diverse realtà del contesto locale e internazionale. Sponsor dell’iniziativa la Banca Monte dei Paschi di Siena, partners del progetto Provincia di Siena, Unicoop Firenze, Sienambiente,  Nova.e, Estraenergia. Partner tecnici per l’allestimento Farmobili, logitel e Fondazione Musei Senesi, per la redazione progetto ananse communication.
 
‘Paesaggi di cultura giapponese’ gode del patrocinio dell’Ambasciata Giapponese in Italia e dell’Istituto Giapponese di Cultura, della Provincia di Siena. Un modo nuovo di pensare ad eventi e progetti per offrire una risposta attiva alla necessità sempre più impellente di fare rete.
 
 
 
Informazioni
 
Complesso Museale Santa Maria della Scala
 
Piazza Duomo,1 – 53100 Siena
 
T.++39 0577 534501-02-11
 
www.santamariadellascala.com
 
www.paesaggidiculturagiapponese.wordpress.com



Lascia un Commento


8 × = trenta due


Parte del materiale e' stato scaricato da internet.
Qualora una o piu' parti ledessero i diritti dei rispettivi proprietari
saremo pronti, dietro segnalazione, a toglierle immediatamente.