Cenni sul Ju-Jitsu

Il termine Ju-Jitsu è costituito da due parole: Ju significa soffice, cedevole, dolce e Jitsu arte o scienza, di conseguenza, la traduzione completa, è scienza o “Arte della cedevolezza” o “dolce Arte”.
Le origini del Ju-Jitsu si perdono nella notte dei tempi. In Giappone si deve risalire al 230 Avanti Cristo per trovare tecniche di combattimento analoghe e, fra le varie ipotesi che sono state sviluppate per cercare di capire l’esatta provenienza di quest’ Arte Marziale, una delle più attendibili è che dopo varie fasi che sono durate secoli, il monaco Bodhai Darma avrebbe rielaborato l’arte greca che poi si sarebbe diffusa in Cina col nome di “Kung-Fu” e in Giappone, attraverso l’isola di Okinawa e con ulteriori sviluppi e modifiche, con il nome di Ju-Jitsu.
Comunque siano andate le cose, per una vera codificazione del Ju-Jitsu si devono attendere molti secoli e attraverso varie forme, si arriva al momento del massimo splendore nel 1600. Gli stili sono numerosi e prosperano con la casta dei Samurai. La fortuna della “Dolce Arte” è unita alla storia dei mitici guerrieri giapponesi che legano il nome di quest’ Arte con la loro fama e infatti il Ju-Jitsu è conosciuto in tutto il mondo come “l’ Arte dei Samurai”. Però, con la restaurazione imperiale nel 1871, quando ai samurai vengono tolti tutti i privilegi, inizia il declino anche per il Ju-Jitsu che non può più venire divulgato sino allo scorcio del XIX secolo. Poi, grazie a un grande studioso della disciplina, torna a rifiorire e arriva ai nostri giorni attraverso l’insegnamento del M° Inoue, ancora integro e con le sue forme antiche. Il Ju-Jitsu, inoltre, ha dato origine a molte altre arti marziali quali il Judo, l’ Aikido, Ninjitsu e a certi stili di Karate. Essendo un’ Arte completa che prevede lo studio dell’energia interna, delle tecniche del colpire, della lotta corpo a corpo, delle proiezioni, della lotta a terra, ecc. è stato spesso deviato dalla sua forma più pura e più bella di Arte Marziale in quanto è stato anche divulgato come “micidiale arte di difesa e di attacco” e quindi i Dojo si riempivano di praticanti che volevano imparare a combattere per poter dimostrare da loro bravura negli scontri fisici, mentre invece nel Ju-Jitsu ci si piega all’avversario, lo si incontra nelle tecniche, in maniera tale che il nostro corpo non serva a mezzo d’impatto per la sua forza ma anzi ne annulli l’energia, seguendone l’andamento.
Se la forza si scontra con la forza, chi vince e solo il più possente. Ma il Ju-Jitsu non fa sua questa massima, o meglio, ha un concetto della forza differente. Mai nessuna tecnica tende al rafforzamento o sviluppo muscolare. Anzi, lo si evita. Ciò andrebbe a discapito dell’elasticità della tecnica e del movimento e impedirebbe lo studio dell’energia interna attraverso la ricerca dell’armonia, della morbidezza e della gentilezza che sono prerogative indispensabili per lo studio di quest’antichissima “Dolce Arte”. Il Ju-Jitsu si presenta come un’arte estremamente completa. Tuttavia, non si limita al combattimento senz’armi: nel Giappone feudale questo sarebbe stato un’utopia bella e buona. Ancora oggi conserviamo queste tradizioni che fanno parte del bagaglio culturale del Ju-Jitsu e studiamo l’uso delle armi tradizionali giapponesi quali la katana, il bastone, i sai, i tonfa, l’ alabarda, la lancia, i nunchaku, ecc. Infine vogliamo ricordare che Ju-Jitsu nasce, si sviluppa e continua a essere un’ Arte Marziale vera e propria e non sport e spesso, in passato, e stata questione di vita o di morte.



One Comment

  1. Alberto Baratella wrote:

    Buongiorno,

    grazie per l’artciolo, è molto interessante ed articolato.
    Scrivo solamente per capire come mai anche Lei, come molti altri, scriva Ju Jitsu e non Ju Jutsu: il secondo vocabolo, arte, è pronunciato in giapponese Jutsu, 術 「じゅつ」, non Jitsu じつ, che vuol dire tutt’altro. Anche molti mie amici giapponesi mi hanno confermato la pronuncia Jutsu, quindi non so spiegarmi il perché di tale differenza.
    Grazie,

    Alberto Baratella

Lascia un Commento


6 × sei =


Parte del materiale e' stato scaricato da internet.
Qualora una o piu' parti ledessero i diritti dei rispettivi proprietari
saremo pronti, dietro segnalazione, a toglierle immediatamente.