Kyoshindo. Concerto di musica giapponese – Torino

Kyoshindo. Concerto di musica giapponese – Torino   Giovedì 12 luglio, ore 21
 
Museo d’Arte Orientale
 Via San Domenico 11
 10122 Torino
 t. 011.4436927
 f. 011.4436918
 
Protagonista è la musica con il concerto dei KyoShinDo, gruppo italiano di Taiko che interpreta con passione, gioia ed energia la tradizione dei tamburi giapponesi.   Taiko è un termine che in giapponese non significa solo “tamburo” ma denota un genere musicale ben definito: è suono, è ritmo, è movimento del corpo, è gioia di esprimersi. I tamburi Taiko hanno diverse forme ma solitamente affascinano per le loro dimensioni. Vengono percossi da bastoni di legno (bachi) di dimensione proporzionata alla grandezza dei tamburi e il suono che ne deriva è potente, maestoso, primordiale. I ritmi talvolta orecchiabili e familiari fanno venire voglia di battere, a tempo, le mani, e i suonatori accentuano questo coinvolgimento con i loro gesti all’unisono e con l’intensità dei colpi.  

Il nome del gruppo

 KyoShinDo significa letteralmente “Via dell’Eco del Cuore” per sottolineare l’energia creativa che può scaturire dal cuore di ciascuno: ogni membro del gruppo ricerca infatti una peculiarità espressiva per accrescere la qualità esecutiva del gruppo. Il gruppo nasce nel 2005 dopo una formazione presso il dojo del Maestro Kurumaya Masaaki a Fukui in Giappone che ha saputo trasmettere loro la passione per il senso ritmico e la gioia dell’improvvisazione.  

I membri originari

 del KyoShinDo sono Cristina Ottaggio, Chiara Parisi, Mirco Taddei e Stefano Parisi, a cui si sono aggiunti successivamente alcuni allievi. Il loro debutto è avvenuto nel 2007 in occasione del Festival Musicale del Mediterraneo di Genova e da allora il gruppo si è esibito con spettacoli dedicati all’Oriente, in eventi legati alle arti marziali e in occasioni speciali come la Maratone Deles Dolomiters. Hanno inoltre collaborato con la Filarmonica Sestrese, con Tadashi Endo (danzatore Butoh), con i maestri Kurumaya Masaaki e Joji Hirota e con la cantante giapponese Shinobu Kikuchi nel suo progetto Densho. Attualmente realizzano il loro sogno di far conoscere il Taiko in Italia esibendosi e tenendo corsi regolari e seminari introduttivi di Taiko.  

Lo stile proposto è quello mitsuuchi

, tipico della regione Hokuriku che permette di creare brani dove esiste lo spazio per l’improvvisazione individuale e dove anche il silenzio, scandito da un movimento del corpo, crea bellezza ed equilibrio all’interno della parte ritmica. In questo modo, cavalcando l’onda del ritmo ciascun componente esprime potenza e staticità, velocità ed interpretazione personale. Non si tratta più di suonare a tempo, ma di vivere il tempo, ovvero cercare il suono come espressione di armonia, di collaborazione, di uso del cuore e dell’energia.
 
L’esibizione dei KyoShinDo al MAO sarà un’occasione unica per vivere un concerto all’avanguardia, grazie a musiche travolgenti, che stupiscono lo spettatore per la complessità ritmica e per l’intensità dell’esecuzione. Una musica che abbraccia ogni sfumatura di toni, uscendo dai confini del Giappone per colorarsi di ogni diverso suono e tornare, infine, con nostalgia, al cuore segreto e antico di Yamato.
 
Ingresso gratuito, riservato a concerti e incontri, fino ad esaurimento posti disponibili. Tagliandi in distribuzione a partire dalle ore 20.30. Potranno essere ritirati 2 tagliandi a persona. L’organizzazione non risponde di eventuali code spontanee formatesi prima dell’orario concordato.  

 



Lascia un Commento


4 + sei =


Parte del materiale e' stato scaricato da internet.
Qualora una o piu' parti ledessero i diritti dei rispettivi proprietari
saremo pronti, dietro segnalazione, a toglierle immediatamente.