“O’TAMA E VINCENZO RAGUSA. UN PONTE TRA TOKYO E PALERMO” – MOSTRA [PALERMO]

otamamostre1“O’TAMA E VINCENZO RAGUSA. UN PONTE TRA TOKYO E PALERMO” – MOSTRA [PALERMO]
Dal 12 maggio al 28 luglio, il Palazzo Sant’Elia di Palermo ospiterà la prima mostra antologica su O’Tama Kiyohara Ragusa, pittrice giapponese e donna emancipata che, innamorata di uno scultore siciliano, lo seguì in Italia, dando una forte spinta al “giapponismo”. La mostra è curata da Maria Antonietta Spadaro.
Una piccola giapponese innamorata dell’Italia. E del maestro e marito scultore che lei, poco più che ventenne, a fine Ottocento, seguì in Sicilia, dall’altra parte del mondo. La storia di O’Tama Kiyohara è affascinante e quanto mai straordinaria: pittrice raffinatissima, seppe miscelare il tratto sognante del suo rigido Paese alla cultura europea che si apriva al Liberty. Una mostra a Palermo la racconta per la prima volta.
L’inaugurazione sarà il 12 maggio alle ore 18:00
DOVE: Palazzo Sant’Elia, via Maqueda 81, Palermo
QUANDO: dal 12 maggio al 28 luglio, mar-ven 9:30-18.30. Sab-dom 10:00-13:00 e 16:00
Per info: +39 0916162520; fondazionesantelia@gmail.com



Lascia un Commento


− 3 = quattro


Parte del materiale e' stato scaricato da internet.
Qualora una o piu' parti ledessero i diritti dei rispettivi proprietari
saremo pronti, dietro segnalazione, a toglierle immediatamente.