“Superfici vitali” Roma

La galleria Artsinergy inaugura la mostra “Superfici vitali” dell’artista Hitoshi Amemiya (1966, Saitama, Giappone, – vive e lavora a Firenze). Le opere dell’artista presentano una contaminazione estetica, nata dal crossover linguistico di cultura giapponese ed occidentale, che si realizza con un originale uso del medium. Il quadro tradizionale diventa superficie vitale, popolata da miniature di piccoli animali che l’artista disegna sul cuoio e poi modella artigianalmente. Tra soggetti preferiti da Amemiya figurano le farfalle, con ali vibranti nei toni pastello o lucenti di serico candore, che in “Migratori” paiono librarsi in volo dalla tela monocroma. La profonda sensibilità grafica dell’artista nasce con la pratica della scrittura tradizionale giapponese, lo shodō, mentre la sua poetica nasce dall’ammirazione di tutte le creature e c’invita al rispetto di tutte le specie viventi.



Lascia un Commento


× nove = 72


Parte del materiale e' stato scaricato da internet.
Qualora una o piu' parti ledessero i diritti dei rispettivi proprietari
saremo pronti, dietro segnalazione, a toglierle immediatamente.