Training autogeno

Il Training Autogeno e’ una disciplina che permette tramite un controllo del proprio corpo di raggiungere un elevato livello di rilassamento fisico e psichico, aiutandoci a trovare l’auto stima. Il Training  si “ispira” alle discipline orientale come per esempio lo ” yoga”, senza essere una disciplina orientale. Il Training Autogeno e’ di gran aiuto per le persone nervose, che soffrono di angoscia o di qualche tipo di stress, esempio gli studenti, che devono affrontare situazioni di tensione e prima di un’interrogazione o di un esame.

La Posizione:
La posizioni più  idonea é la posizione supina, il corpo è disteso totalmente con le mani verso il cielo,gambe non troppo aperte, occhi chiusi, magari coprendo il corpo con una coperta leggera. Un’altra posizione  possibile è rimanere seduti su una sedia, con le braccia a penzoloni, le spalle non totalmente diritta, cioè leggermente cadente, piedi ben piatti a terra . La testa va anche leggermente chinata in avanti, gli occhi chiusi. La posizione deve essere la più  comoda possibile.

La Preparazione:
Dopo aver preso la  posizione per il Training Autogeno (T.A.) si comincia a “guardare”mentalmente tutto il proprio corpo: concentratevi su tutte le parti del vostro corpo, cominciando dai muscoli dei piedi verso la testa (o viceversa), lentamente, fermandovi di più su quelli che vi sembrano più tesi e rilassateli, “osservando” come si rilassano. E’ importante evitare prima di concludere gli esercizi di svegliarsi di soprassalto, giacche in questo momento vi troveresti con una certa frequenza (8 hz), ed é come se si fosse in uno stato di “sonno”, e in quello stato non é molto gradevole svegliarsi di soprassalto.

Prima parte:
Partite considerando il braccio destro (il sinistro per i mancini) e dite queste parole: “Il mio braccio destro e’ pesante, pesante, totalmente pesante” . E così sul braccio cominciate ad avvertite un senso di pesantezza, ci sono altri che preferiscono dire “Il mio braccio destro é leggero, leggerissimo, totalmente leggero”, che dovrebbe portare allo stesso scopo . Quindi passate al braccio sinistro sempre esclamando”Il mio braccio e’ pesante, pesante, totalmente pesante”. L’esclamazione ha senso in quanto attiva il centro del cervello che recepisce gli ordini, oltre a quello che serve per parlare e quello che serve per eseguire le azioni, questo attraverso il corpo chiamato “calloso” il quale divide i due cervelli. Dopo il braccio sinistro viene la gamba sinistra, e non destra (per i destri), quindi la gamba destra. Per i mancini  l’ordine e’ invertito.

Seconda parte:
Cominciate ad avvertire un senso di calore sulle stesse parti considerate nella parte prima, considerando i propri arti in senso orario per i destri  (o antiorario per i mancini). L’ esercizio diverrà  poi un unico esercizio dopo qualche giorno di esperienza.

Terza Parte:
Rimanete come si è, si deve respirare profondamente cercando di fare in modo che l’ espirazione sia circa il doppio più lunga dell’ inspirazione. Poi se lo volete potete entrare alla fase della VISUALIZZAZIONE, oppure potete aprire gli occhi lentamente, come si vi svegliaste da un “sonno” normale.

Si raccomanda di eseguire questi esercizi sul benessere da 10 a 15 minuti ogni giorno per almeno una volta al giorno, evitando di farlo immediatamente dopo le ore dei pasti.



Lascia un Commento


+ 3 = dodice


Parte del materiale e' stato scaricato da internet.
Qualora una o piu' parti ledessero i diritti dei rispettivi proprietari
saremo pronti, dietro segnalazione, a toglierle immediatamente.